Scopri chi ha letto la tua e-mail con l’estensione Gmail gratuita di Mailtrack

Mailtrack è l’estensione di tracciamento email numero 1 del Chrome Web Store per Gmail. Milioni di persone in tutto il mondo, dai professionisti delle vendite alle persone in cerca di lavoro, utilizzano gli strumenti intuitivi e non invadenti di Mailtrack per aumentare la loro produttività e l’impatto delle loro comunicazioni. Precedentemente nominato tra le “startup più in voga in Europa” da Forbes, descritto come uno “strumento indispensabile” da Business e pubblicato su NYTimes, Inc.com e altro. In questa intervista, il CEO di Mailtrack Eduardo Manchón rivela la storia dell’azienda e le sue opinioni sul futuro dell’innovazione della posta elettronica.


Descrivi il tuo background prima di fondare Mailtrack. Cosa ha scatenato l’idea e come si è evoluta finora?

Sono uno psicologo specializzato in interazione uomo-computer. Ho iniziato la mia carriera come consulente di usabilità. Negli ultimi 20 anni ho aiutato le organizzazioni a passare al digitale, all’online banking, ecc. A poco a poco, ho iniziato a scoprire il mondo delle startup e ho iniziato a collaborare con uno, chiamato Loquo, che è stato successivamente acquisito da eBay. Era un clone di Craigslist per Barcellona, ​​fondato da un mio amico che aveva esperienza nella Silicon Valley e mi ha fatto conoscere il mondo delle startup. Questo è stato nel 2002-03. Abbiamo creato un’impostazione del garage di avvio con il server nel soggiorno. Siamo stati il ​​primo sito Web in Spagna a utilizzare AdSense come modello di entrate. Improvvisamente eBay ha fatto un’offerta, quindi alla fine ho deciso, insieme ad un altro amico, di creare la nostra startup, Panoramio, che è stata acquisita da Google in meno di 2 anni. 

Abbiamo dovuto lavorare per Google per 3 anni e poi mi sono preso un po ‘di tempo libero nel periodo 2009-2010. Stavo pensando di tornare nel mondo delle startup e di unirmi a un progetto. Un altro mio amico mi aveva offerto di unirmi a lui. Questo amico era un famoso imprenditore spagnolo che aveva già tre società, tra cui la più grande commissione di lavoro in Spagna. All’inizio ero solo un consulente, ma sono il tipo di consulente che viene coinvolto. Poco dopo aver iniziato a collaborare con lui, mi ha offerto maggiori responsabilità. Ero un product manager, poi CPO, poi co-CEO, e poi ha lasciato l’azienda e sono diventato l’unico CEO dell’azienda. Sono entrato a far parte dell’azienda come dipendente a tempo pieno nel 2015. All’epoca stavamo guadagnando circa 10.000 euro al mese. 5 anni dopo, stiamo guadagnando quasi 300.000 euro al mese.

Ecco una rapida anteprima di Mailtrack:

Come riesci a mantenere un servizio gratuito per così tanti utenti?

Offriamo un’unica soluzione gratuita che include la firma Mailtrack in ogni e-mail. Puoi rimuovere la firma manualmente per ogni email che invii ed è ancora gratuita, ma se vuoi rimuovere la firma per sempre, devi eseguire l’upgrade. 

Abbiamo in totale 5 milioni di registrazioni e circa 1,4 milioni di utenti attivi, che attualmente hanno l’app installata e funzionante. Abbiamo anche 65.000 clienti paganti, metà dei quali provenienti dagli Stati Uniti. 

Quali sono alcuni casi d’uso tipici di Mailtrack Pro?

Il successo di Mailtrack è principalmente attribuito alla sua flessibilità e multi-finalità. Abbiamo tutti i tipi di utenti che inviano e-mail e devono sapere se le loro e-mail sono state aperte. 

Mailtrack Pro ti offre anche il monitoraggio della cronologia, con promemoria che ti informano se la tua email è stata aperta o meno nelle ultime 24 ore e notifiche se la tua email non è stata molto attiva. Ha anche notifiche quando la tua e-mail è stata riaperta dopo molto tempo, così come approfondimenti su e-mail, link cliccati, ecc. In parole semplici, Mailtrack ti avvisa ogni volta che succede qualcosa di rilevante.  

L’utente del nostro prodotto sarebbe in genere un utente professionale in diversi scenari. Potrebbe essere un amministratore che invia fatture, addetti alle vendite che inviano preventivi o team che devono collaborare a progetti importanti e dipendenti dal tempo, quindi ci sono un sacco di casi d’uso diversi. Mailtrack non si concentra solo sulle vendite, ma su tutti i progetti in cui è importante sapere se il destinatario ha visto la tua email, quindi è una funzione multiuso. Il motivo della nostra popolarità è che siamo molto minimalisti, non cambiamo molto in Gmail e non interferiamo con i tuoi processi. 

Le notifiche di Mailtrack possono essere considerate prove legali di ricezione?

Non automaticamente, perché Mailtrack non lo certifica. Ma in termini pratici, a seconda del paese, potresti chiederci di fornire una certificazione che può essere o non essere sufficiente come prova giudiziaria. Naturalmente, questo non è un processo automatico in quanto dipende dalle leggi del paese in cui ti trovi. 

In che modo l’attuale crisi di Covid-19 influisce sul tuo settore?

È una grande incertezza. Non dirò di avere una conclusione poiché tutto si sta ancora sviluppando e cambiando di giorno in giorno. Finora, ci sono più persone che lavorano da remoto da casa, il che significa più e-mail, il che significa più necessità di tracciamento e-mail. Da questo punto di vista, non dovrebbe essere un problema per Mailtrack. 

Tuttavia, non credo che questa spiegazione sia perfetta in termini pratici perché alla fine della giornata usi Mailtrack per vendere cose che ora non possono essere vendute a causa della crisi. Ad esempio, l’industria del turismo è totalmente distrutta, quindi non sono sicuro che la necessità di tracciare le email compenserà la caduta di altri settori. Finora, le nostre cifre non sono state influenzate, ma non ci sono nemmeno chiari benefici. Stiamo ottenendo la stessa quantità di nuovi clienti e al momento nessuna notizia è una buona notizia.

Come immagini il futuro del tuo settore??

Vedo un maggiore utilizzo degli strumenti di comunicazione aziendale, in cui ricevi meno messaggi, ma ottieni solo quelli importanti. 

Sebbene l’e-mail rimanga lo strumento principale per importanti comunicazioni con i clienti, recentemente non abbiamo visto molta innovazione nei confronti dei client e-mail. Ciò che abbiamo visto sono le pagine mobili accelerate (AMP) che renderanno la posta elettronica più dinamica eseguendo il codice all’interno della posta elettronica. Google ha già fatto passi in questa direzione in cui le email saranno come una pagina web con cui puoi interagire. Cambierà tutto, principalmente, lo scopo per cui viene utilizzata la posta elettronica. 

In questo momento, la tua casella di posta è come la vecchia casella di posta fisica, ricevi lettere e basta. Ma se un’e-mail è come una brochure, puoi vedere i contenuti, puoi comporre, manipolare e interagire. Se l’e-mail è più simile a un sito Web, significa che puoi tenere traccia di tutto ciò che accade al suo interno e sapere esattamente dove gli utenti hanno fatto clic e perché. C’è un intero mondo di opportunità che non conosciamo nemmeno. Complessivamente, vedo un futuro molto luminoso per l’innovazione della posta elettronica e credo che inizieremo presto a vedere i cambiamenti.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me

About the author

Adblock
detector