La guida definitiva alla pubblicità di successo su Youtube

YouTube è il 2 ° motore di ricerca più grande al mondo con oltre 800 milioni di utenti unici mensili che guardano oltre 4 miliardi di video ogni giorno, è l’equivalente di quasi metà della popolazione del pianeta che guarda un video su YouTube ogni giorno.


Il crescente utilizzo di YouTube non è sorprendente, in quanto funge da hub video per i contenuti su ogni argomento noto all’umanità, che si tratti di musica, cultura pop, simpatici gatti, e-learning e molto altro.
Quindi sappiamo che YouTube è un impero dei media, ma la pubblicità su YouTube è effettivamente efficace? Se lo usi come dovresti, la risposta è Sì!

YouTube non è quasi saturo dagli inserzionisti come Google AdWords. Poiché la concorrenza è molto meno diffusa su YouTube, potresti raggiungere il tuo pubblico di destinazione anche quando sono alla ricerca di termini estremamente popolari / generici. Anche se sei una piccola impresa, tu volere essere in grado di raggiungere il tuo pubblico di destinazione, ottenere una quantità rispettabile di impressioni e clic e pagare una frazione del prezzo.

Mentre è vero che la pubblicità di YouTube non era di gran moda quando è stata lanciata per la prima volta, tutto ha preso una svolta in meglio nel dicembre 2010, quando Google ha introdotto “TrueView Ads”.

Cosa sono gli annunci TrueView?

Innanzitutto, una breve clip:

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v = tmCk8EaBMow

TrueView di la funzionalità crea un Situazione di assoluta vittoria.
La caratteristica principale che dà Vera vista il suo valore è il fatto che paghi solo quando le persone scelgono di guardare il video. In questo modo non sprechi i tuoi soldi in impressioni che non comportano la visione degli spettatori.

Esistono 4 formati di annunci TrueView:

La guida definitiva alla pubblicità di successo su Youtube1. In-Search

Gli annunci In-search verranno visualizzati quando stai cercando un determinato video. L’annuncio verrà visualizzato nella parte superiore dell’elenco di ricerca, posizionato sopra i video pertinenti che hai cercato. Questo annuncio potrebbe essere un po ‘più costoso degli altri perché tende a ottenere il CTR migliore, è l’unico formato che trova gli utenti durante la ricerca (e non durante la visione di altri video).

La guida definitiva alla pubblicità di successo su Youtube2. In-Display

Gli annunci In-display sono pane & burro di pubblicità su YouTube. Esistono due tipi di annunci “In-display”:

  1. Il primo tipo verrà posizionato a lato del video (accanto alla sezione “Video consigliati”)
  2. Il secondo tipo apparirà mentre guardi il video, posto in basso.

 La guida definitiva alla pubblicità di successo su Youtube3. In-Slate

Gli annunci in lista vengono visualizzati prima dei video dei partner di YouTube più di 10 minuti. Lo spettatore si presenta con due scelte: guardare uno dei tre tipi di annunci o saltare l’annuncio. La scelta di saltare porta a interruzioni pubblicitarie a intervalli regolari.

La guida definitiva alla pubblicità di successo su Youtube4. In-Stream

Gli annunci In-stream vengono visualizzati dopo aver selezionato un video che si desidera guardare. Questi annunci offrono allo spettatore la possibilità di saltare dopo 5 secondi, tuttavia se lo spettatore è interessato l’annuncio verrà riprodotto fino alla fine. Questo annuncio viene utilizzato principalmente quando le persone vogliono offrire un determinato prodotto esposizione istantanea su larga scala.

Ora che conosci le tue armi, andiamo direttamente al “Come” e facciamo un po ‘di lavoro.

 Creazione della tua prima campagna video

Solo una piccola nota: questa è una guida passo passo che ti guiderà attraverso la creazione di una campagna di annunci video su Google AdWords. Ti consiglio di aprire una scheda aggiuntiva e di prendere la mia mano attraverso questo processo di creazione della tua prima campagna.

Inizieremo creando il tuo account AdWords e collegandolo al tuo account YouTube.
Per aprire un account AdWords, visitare: http://www.google.com/ads/video/

Apri un account facendo clic su: La guida definitiva alla pubblicità di successo su Youtube  e segui le istruzioni alla lettera.

Se disponi già di un account AdWords, vai a “Nuova campagna” -> Scheda “Tipo” -> scegli “Video online”):

La guida definitiva alla pubblicità di successo su Youtube

Una volta che hai un account, dovresti collegarlo al tuo account YouTube.
Ti consiglio di farlo perché è l’unico modo in cui puoi pubblicizzare i tuoi video di YouTube (è probabilmente il motivo per cui sei venuto qui in primo luogo).

Come collegare i tuoi account AdWords e YouTube:

Sul lato sinistro delle “Campagne” avrai un pannello.
Sotto “Libreria condivisa” vedrai “Account YouTube collegati” o “Collega il tuo account YouTube”.

Quando la pagina si apre, vai avanti e fai clic: La guida definitiva alla pubblicità di successo su Youtube

Dopo aver fatto clic, dovrai accedere al tuo account YouTube (o crearne uno) e Voilà! Hai finito. (Il collegamento dei tuoi account YouTube e Google AdWords ti offre altre opzioni extra di cui parlerò più avanti in questo post)

 Impostazioni della campagna

Dopo aver completato il collegamento degli account, vai su “Campagne” e fai clic su La guida definitiva alla pubblicità di successo su Youtube

Quindi scegliere l’opzione “Video online”.
Come puoi vedere, la pagina è divisa in 4 parti principali, conosciamole:

Generale: nome, budget & metodo di consegna

La guida definitiva alla pubblicità di successo su Youtube

Qui deciderai uno degli aspetti più importanti della tua campagna (oltre a scegliere un nome da sballo): il tuo budget.

Dovrai decidere quanti soldi sei disposto a spendere per la pubblicità, su base giornaliera. Devo sottolineare una cosa: la cifra che inserisci rappresenterà l’importo medio speso in un mese, l’importo speso giornalmente non essere diviso uniformemente.

Scelta di un metodo di consegna:

  1. Metodo standard – Le impressioni degli annunci verranno suddivise uniformemente durante il giorno. Questa opzione ti garantirà di non raggiungere il budget giornaliero nelle prime ore del giorno.
    Ti consiglio di iniziare con questo metodo, soprattutto se stai pubblicando una campagna a budget limitato.
  2. Metodo accelerato – Gli annunci vengono pubblicati il ​​prima possibile. Ciò significa che il tuo annuncio verrà mostrato il maggior numero di volte possibile a partire dall’inizio di ogni giorno. Se la tua campagna ha un budget limitato, la pubblicazione del tuo annuncio potrebbe interrompersi durante il giorno (quando il budget giornaliero è esaurito) e continuerà a essere pubblicata solo nel ciclo del giorno successivo.
    Si consiglia di utilizzare questo metodo dopo aver ottimizzato le campagne, gli annunci e gli orari di programmazione e desideri ottenere più impressioni e ridimensionare.

Posizioni e lingue

La guida definitiva alla pubblicità di successo su Youtube

sedi – Scegli la posizione geografica degli utenti in cui desideri pubblicare i tuoi annunci.
Puoi anche scegliere di escludere le località in cui non desideri che il tuo annuncio venga pubblicato.
Le posizioni vengono rilevate principalmente da Google utilizzando l’indirizzo IP dell’utente.

Le lingue – Ecco come Google spiega cosa considera come lingua degli utenti:
“Per decidere dove pubblicare i tuoi annunci, AdWords esamina l’impostazione della lingua Google dell’utente o la lingua della query di ricerca dell’utente, della pagina attualmente visualizzata o delle pagine visualizzate di recente sulla Rete Display di Google (GDN)”

Ciò che questo significa per te è che dovresti scegliere come target qualsiasi lingua che potrebbe essere l’impostazione della lingua del tuo pubblico di destinazione.
Ad esempio, se il tuo target di località è impostato negli Stati Uniti, prenderei in considerazione l’aggiunta di “spagnolo, portoghese, cinese, giapponese, ecc.” Come lingue aggiuntive.

 Seleziona un video

La guida definitiva alla pubblicità di successo su Youtube

In questa sezione potrai scegliere i video di YouTube che desideri promuovere.

Premendo “Seleziona un video” puoi accedere a tutti i video che sono attualmente su YouTube. Dopo aver selezionato un video che desideri promuovere (non deve essere il tuo video, ma suppongo che sia per questo che sei qui), puoi scegliere il formato in cui desideri pubblicare il tuo annuncio (uno dei 4 tipi di annunci di cui ho scritto nella sezione precedente) e assegnagli un titolo, una descrizione, una miniatura e altri vari attributi.

Avrai anche la possibilità di inserire un URL di visualizzazione e di destinazione, scegliere la pagina di destinazione di YouTube (suggerisco di optare per la pagina del canale se ne hai una) e utilizzare il banner companion.

La guida definitiva alla pubblicità di successo su YoutubeUN banner companion è un banner che funziona in sincronia con l’overlay in-video.

Fondamentalmente è un banner aggiuntivo in queste due dimensioni 300 × 250 o 300 × 60. Questi vengono visualizzati sul lato destro o all’interno del video.
Questo banner può attirare l’attenzione degli utenti e invogliarli a fare clic per saperne di più.

Impostazioni avanzate

Questa sezione è divisa in 3 opzioni secondarie.

  1. Programma – Decidi quando pubblicare i tuoi annunci (in quali giorni e in quali orari).
  2. Consegna dell’annuncio – Qui decidi come dividere le impressioni dei tuoi annunci tra i diversi annunci in ciascun gruppo di annunci.

UN. Ottimizza per le visualizzazioni – questa opzione fornirà la maggior parte delle impressioni sull’annuncio con il CTR più alto, indipendentemente dalle metriche di conversione.

B. Ottimizza per le conversioni – questa opzione fornirà la maggior parte delle impressioni sull’annuncio che dovrebbe generare il maggior numero di conversioni. Calcolato in questo modo: conversioni divise per impressioni (in questo modo vengono applicati sia il CTR che il tasso di conversione).
Nota importante: è necessario disporre di almeno 30 conversioni prima di poter utilizzare questa funzione)

C. Ruota in modo uniforme; il nome fa esattamente come suggerisce. Mostrerà i tuoi annunci in modo uniforme per ogni formato di annuncio abilitato che scegli (i suddetti 4 formati TrueView).
La scelta di questo metodo mostrerà i tuoi annunci in modo uniforme per formato, per annuncio.
Ciò significa che se hai pochi annunci in 1 tipo di formato, otterranno lo stesso numero di impressioni. Lo stesso vale per i formati di annunci, se hai 1 annuncio in 3 formati diversi, ogni formato riceverà un numero uguale di impressioni.
Questo metodo è consigliato agli inserzionisti che desiderano il pieno controllo della rotazione degli annunci, il che significa che dovrai analizzare e ottimizzare gli annunci da solo.

Quota limite – Consente di impostare un limite al numero di impressioni che un utente unico vedrà in un determinato periodo di tempo (giorno / settimana / mese)
Sia che tu preferisca spammare le persone un milione di volte al giorno (entro limiti ragionevoli, sia chiaro) o andare piano con loro e impostarlo su 10 impressioni al giorno per ogni utente unico.
(nota che ciò non influisce sul formato in-search)

  1. Targeting per dispositivo – Questa opzione ti consentirà di scegliere su quali dispositivi verrà visualizzato il tuo annuncio.

La guida definitiva alla pubblicità di successo su Youtube

Sebbene sia consigliato ai nuovi inserzionisti di utilizzare le opzioni “Tutti i dispositivi disponibili”, consiglierei di esaminare ogni caso da solo.

Ad esempio, se la pagina di destinazione del tuo annuncio non è compatibile con gli smartphone, potresti voler disabilitare la pubblicazione del tuo annuncio su dispositivi mobili e quindi salvarti da clic indesiderati. Non vorresti che i tuoi potenziali clienti che guardassero l’annuncio si trovassero incapaci di vedere il tuo prodotto?

congratulazioni! Ora che hai finito di armeggiare con le impostazioni avanzate, hai effettivamente completato il nucleo della tua campagna pubblicitaria (non dimenticare di scegliere un nome fantastico!) E saremo pronti per passare al passaggio successivo.

Stampa : La guida definitiva alla pubblicità di successo su Youtube  .

offerta &Targeting

Qui selezionerai pubblico target e decidere spese di offerta.
Questa parte è divisa in tre sezioni principali:

offerta

Impostare un’offerta significa decidere ilLa guida definitiva alla pubblicità di successo su Youtube il prezzo più alto che sei disposto a pagare per a ogni vista del tuo video.

Puoi anche “Personalizzare le offerte per formato” in modo da poter scegliere un’offerta diversa per ogni tipo di annuncio.
Consiglierei di iniziare con la stessa offerta e di modificarla in seguito quando vedrai i risultati per ciascuno dei tipi di annunci.

Una volta impostata l’offerta, visualizzerai le previsioni sul rendimento (sul lato destro), in base alle impostazioni delle tue campagne.

Target persone che guardano contenuti

In questa sezione controlli il targeting degli annunci che verranno visualizzati su pagine web e video.

1. Demografico
Qui potrai scegliere il età e sesso delle persone che desideri vengano esposte ai tuoi annunci. Poiché questo è monitorato da Google+, ti consiglio di mantenere l’impostazione predefinita “Tutti i sessi, Tutte le età”

2. Visualizzazione dei contenuti in (alias Argomenti)
Qui puoi scegliere come target video all’interno del vasto assortimento di argomenti e argomenti secondari disponibili. Un “argomento” indica una categoria specifica di video che gli utenti potrebbero essere inclini a guardare. Ad esempio, se desideri che il tuo pubblico di destinazione sia una ragazza adolescente viziata che trascorre gran parte della giornata alla ricerca di notizie e gossip sulle celebrità, probabilmente vorrai scegliere:

“Arti & Divertimento” -> “Celebrità & “Notizie sullo spettacolo”.

Consiglio di scegliere quanti più argomenti possibili (entro limiti ragionevoli e tenendo conto del budget giornaliero). Provali e, una volta raccolti abbastanza dati, metti in pausa quelli meno performanti e resta fedele ai vincitori.

La guida definitiva alla pubblicità di successo su Youtube

3. Utente interessato a:
Questo metodo sembra simile al già citato ma funziona in modo leggermente diverso. Qui sarai in grado di scegliere il tuo pubblico di destinazione in base ai suoi interessi e al precedente “comportamento di visualizzazione”.

Ad esempio, se scegli come target “Sport” e Google sa che a una certa persona piace Fantasy Football (molti video di fantasy football nella sua cronologia visualizzazioni), questa persona sarebbe probabilmente un candidato per visualizzare il tuo annuncio, anche se in quel momento sta guardando un video di Justin Bieber.

Il targeting per “interessi” può essere molto potente. Suggerisco di separarli in una campagna diversa per avere il pieno controllo dei costi e dell’efficacia.

 Opzioni avanzate:

1. Mostra annunci su contenuti specifici (anche posizionamenti):
Con questo strumento puoi essere molto specifico e preciso su dove vuoi pubblicare i tuoi annunci. Avrai a disposizione 3 opzioni:

  1. Targeting di un posizionamento specifico sulla Rete Display di Google.
  2. Targeting di un video specifico su YouTube
  3. Targeting di un canale su YouTube.

La guida definitiva alla pubblicità di successo su Youtube

Mancia: Scegli come target i video del tuo concorrente e / o il tuo canale YouTube.

2. Remarketing per gli spettatori:
Il remarketing è la possibilità di creare un elenco di persone che hanno visitato il tuo sito Web (o una pagina specifica su di esso) e quindi scegliere come target tale elenco.

Questo è un metodo di targeting molto potente poiché sai già a cosa erano interessate le persone (ad es. Utenti che hanno visitato una pagina di prodotto specifica sul tuo sito) e hai la possibilità di decidere quale annuncio video vedranno (un video su quella specifica Prodotto).
Questo argomento sarà analizzato più avanti in seguito.

3. Specifica le parole chiave del contenuto
Questa opzione ti consente di scegliere parole chiave che influenzeranno i posizionamenti del tuo annuncio. Questo vale solo per i video di YouTube e la Rete Display di Google.

Quando si sceglie questo metodo, è importante scegliere temi strettamente raggruppati di parole chiave che rappresentano un concetto.
L’utilizzo di gruppi ristretti di parole chiave consente a Google di comprendere l’argomento che sei interessato al targeting e in cambio il tuo annuncio verrà pubblicato nelle pagine pertinenti della Rete Display di Google.

Esempio di un insieme ristretto di parole chiave (5-15 parole chiave):
Piani di perdita di peso, Programma di perdita di peso, Piani di perdita di peso gratuiti, Piano di perdita di peso sano, I migliori piani di perdita di peso, ecc.

Esempio di un set non stretto:
Perdita di peso, allenamento, dieta, sport, cibo sano.

Scegli come target le persone che stanno cercando

Qui controlli le parole chiave che attiveranno il tuo annuncio nella pagina dei risultati di ricerca.

Se hai scelto argomenti o interessi nella sezione precedente, YouTube visualizzerà un elenco di parole chiave suggerite che sono popolari tra il pubblico che hai scelto come target. Puoi anche inserire il tuo elenco di parole chiave pertinenti.

La guida definitiva alla pubblicità di successo su Youtube

A differenza delle parole chiave di contenuto, in cui si desidera avere un gruppo ristretto di parole chiave tutte rivolte allo stesso concetto di parola chiave, qui puoi permetterti di mescolarlo inserendo parole chiave diverse.
Il motivo è che nella ricerca (rispetto al contenuto) ogni parola chiave è un’unità autonoma e non è influenzata dalle altre parole chiave nel gruppo.

Una volta che hai preso una decisione e deciso il pubblico selezionato, hai ufficialmente finito con la tua prima campagna (!).
Non è stato così difficile ora, vero?

Cosa fai da qui?

Struttura della campagna & Suggerimenti per l’ottimizzazione

Il pannello principale della tua campagna è composto da 4 schede:

La guida definitiva alla pubblicità di successo su Youtube

1. Annunci – visualizza tutti gli annunci attivi nella tua campagna.
Puoi aggiungere nuovi annunci:

Scheda Annunci 1

Puoi visualizzare in anteprima i tuoi annunci e vedere come sarebbero nei 4 diversi formati di annunci:

Scheda Annunci 2

2. Video – visualizza tutti i video che hai attualmente arruolato nella tua campagna. Qui puoi vedere le statistiche che implicano per quanto tempo le persone guardano il video, incluso il time-stamp specifico quando hanno smesso di guardare e gli ultimi dettagli della sovrapposizione di invito all’azione. Si noti che questi dati sono aggregati da tutti i gruppi target.

3. Obiettivi – visualizza i gruppi target che hai creato e aggiungi nuovi gruppi target (lo stesso processo che hai seguito durante la creazione del tuo primo gruppo target).
I target sono l’equivalente dei gruppi di annunci in una normale campagna AdWords, con una differenza significativa, gli annunci video vengono posizionati a livello di campagna (e non a livello di gruppo di annunci come in una campagna AdWords) e, per ogni gruppo target che crei, hai la possibilità di scegliere quale annuncio vuoi abilitare.

4. Impostazioni – controlla le impostazioni della tua campagna; nome, budget, metodo di consegna, rotazione annunci, ecc…

Una volta che conosci il pannello principale, dovresti iniziare a ingrandire e migliorare la tua campagna. Al momento, la tua campagna è ancora nei suoi pannolini ed è composta da un annuncio con un target. Per rendere il tuo account più completo dovrai iniziare aggiungendo più campagne, gruppi target, annunci e video.

Come fai a espandere la tua campagna?

La prima cosa che vuoi fare è espandere il tuo targeting, espandendo così la tua portata.
Per fare ciò dovrai trovare il maggior numero possibile di destinatari pertinenti. Possono essere parole chiave di contenuto, parole chiave di YouTube, nuovi argomenti o argomenti secondari, diverse categorie di interessi o posizionamenti o video specifici.

Quindi quello che fai è creare un gruppo target separato per ciascuno dei tuoi metodi di targeting, renderebbe molto più facile il tuo monitoraggio e analisi in un secondo momento, poiché vedrai tutti i gruppi target in un unico posto.

Un altro motivo è questo, quando si combinano più metodi di targeting in un singolo gruppo target, YouTube li applicherà tutti. Ciò significa che se scegli come target determinate parole chiave, un argomento e dati demografici, il tuo annuncio verrà mostrato solo alle persone che soddisfano tutti questi requisiti.

Esempio di struttura del gruppo target di una campagna:

  1. Target Group # 1 – Argomento
  2. Target Group # 2 – Parole chiave di Youtube
  3. Target Group # 3 – Interesse X
  4. Target Group # 4 – Interesse Y
  5. Target Group # 5 – Elenco per il remarketing

È un classico gioco di numeri, più diversi gruppi target testerai, maggiori saranno le tue possibilità di trovare il vincitore che invierà un enorme flusso di traffico video economico.

Detto questo, non sovraccaricare una campagna da $ 10 / giorno con 20 diverse opzioni di targeting. In tal caso, ci vorranno anni prima che ciascuno dei gruppi target riceva dati sufficienti per prendere una decisione statisticamente valida.
Il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di ricevere una discreta quantità di dati (impressioni, clic, visualizzazioni, ecc.) Per ciascuno dei tuoi gruppi target nel minor tempo possibile, come regola empirica consiglierei di puntare ad almeno 200 visualizzazioni a settimana per ciascun gruppo target.

Una volta raccolti abbastanza dati, dovrai decidere dove è necessario un cambio di offerta o dove è richiesta la risoluzione immediata. Dopo aver messo in pausa i “perdenti”, continua e crea nuovi gruppi target.

Segui questo metodo e sei sulla buona strada per diventare un maestro della pubblicità di YouTube.

Quando dovresti creare una nuova campagna?

Ci sono alcuni casi in cui è necessario creare una nuova campagna per ottenere i massimi risultati. I motivi per aprire una nuova campagna includono (ma non sono limitati a):

  1. Quando desideri controllare il budget di un metodo di targeting specifico o di un video.
  2. Quando desideri scegliere come target più di un Paese (è possibile farlo nella stessa campagna ma non è consigliato)
  3. Quando desideri promuovere alcuni prodotti diversi, ogni prodotto dovrebbe avere la propria campagna (che ti permetterà anche di controllare il budget)

Lo scenario più popolare in cui vorresti aprire una nuova campagna è quando uno dei tuoi metodi di targeting sta ricevendo molti più clic rispetto alle altre opzioni di targeting. Questo metodo di targeting consumerà la maggior parte (o anche tutto) del budget giornaliero e non fornirà agli altri risorse sufficienti per dimostrarsi degni.

In questo caso, devi creare una nuova campagna solo per questo metodo di targeting e allo stesso tempo metterla in pausa dalla pubblicazione nella campagna originale.
In questo modo hai il pieno controllo del suo budget e gli altri tuoi metodi di targeting saranno ora “costretti” a essere eseguiti per raggiungere il loro budget giornaliero nella campagna originale.

 Vantaggi del collegamento di Google AdWords con YouTube

Il collegamento dei tuoi account AdWords e YouTube ti dà 3 vantaggi super importanti:

  1. Dati e metriche 
    Sarai in grado di ottenere informazioni approfondite e analitica su quante persone hanno visto i tuoi annunci video.
  2. Overlay CTA (overlay di invito all’azione)
    Strumento gratuito, un ottimo strumento pubblicitario che potrebbe aiutarti a portare più traffico sul tuo sito web.
  3. remarketing 
    Un altro strumento molto importante che dovrai utilizzare per pubblicare i tuoi annunci il più pertinente possibile. Sarai in grado di creare elenchi di utenti che hanno già visto alcuni dei tuoi annunci o video. Con questo strumento sarai in grado di farlo raggiungere il pubblico giusto.

Spiegazioni approfondite:

 Dati e metriche

Una volta che la tua campagna sarà attiva, probabilmente vorrai sapere cosa sta succedendo; Quanti clic ottieni su ogni annuncio, quanto ti costa, quante visualizzazioni ottieni, ecc.
Quando vai alla sezione Annunci nel pannello principale di Google AdWords vedrai qualcosa che assomiglia a questo:

La guida definitiva alla pubblicità di successo su YoutubeCome puoi vedere è diviso in 6 colonne diverse:

impressioni – Divisa in due schede, la colonna del video mostra tutte le impressioni ottenute dal tuo video durante la riproduzione all’inizio di un altro video. La colonna del pollice mostra il resto delle impressioni (nella pagina dei risultati di ricerca e video in primo piano che vengono visualizzati sul lato destro durante la riproduzione di altri video)

Visualizzazioni – Ti mostrerà quante volte il tuo video è stato effettivamente visto da uno spettatore.

Avg.CPV – Ti mostrerà il costo medio per visualizzazione per quell’annuncio.

Visualizza tasso – Visualizzazioni divise per la somma delle impressioni.

Costo totale – Il totale speso per le visualizzazioni video.

Clic sul sito Web – Ti mostrerà quante persone hanno fatto clic sul tuo overlay di invito all’azione (che li ha portati al tuo sito Web)

Overlay CTA (invito all’azione)

Google ti offre l’uso di una funzione molto potente per migliorare ulteriormente la tua campagna pubblicitaria.
Questa funzione è chiamata Sovrapposizione di “invito all’azione”, o Sovrapposizione CTA.
Tieni presente che questa funzione sarà disponibile solo dopo aver collegato i tuoi account AdWords e YouTube.

Per comprendere meglio l’overlay CTA, guarda questo video:

L’overlay CTA è uno strumento prezioso e ogni inserzionista dovrebbe trarne vantaggio.
Il motivo è che questo è il tuo modo di farlo portare spettatori alla tua landing page. Ecco perché stai facendo pubblicità, non è vero?

Come si realizza un overlay CTA?

È importante ricordare che puoi solo creare un overlay CTA su un annuncio che possiedi.
In altre parole, puoi utilizzare l’opzione CTA solo sui video che hai caricato nel tuo account YouTube o sui video a cui hai diritti amministrativi.

Nella sezione Annunci nel pannello principale della campagna, trova l’annuncio che desideri (e che possiedi) e premi il pulsante “+ Aggiungi overlay invito all’azione”.

La guida definitiva alla pubblicità di successo su Youtube

Una volta cliccato, apparirà un pop-up.
Qui sarai in grado di rendere il tuo CTA da zero (non dimenticare di aggiungere la pagina del tuo sito Web pertinente e una bella immagine).

La guida definitiva alla pubblicità di successo su Youtube

remarketing

Prima di tutto, cos’è il remarketing?

Il remarketing è l’atto di creare elenchi di utenti che hanno visitato il tuo sito Web o il tuo canale YouTube (utilizzando i cookie) e pubblicizzarli, indipendentemente dal contenuto o dai video che stanno guardando al momento.

Molti di voi lo hanno probabilmente sperimentato da parte dell’utente. Visiti un determinato sito Web e da quel momento in poi vedi i loro annunci ovunque e (quasi) tutto il tempo.
Se l’inserzionista è negligente, può essere un’esperienza pervasiva, ma se fatto bene questo metodo di marketing ha dimostrato di portare grandi risultati agli inserzionisti.

Esistono 2 tipi principali di elenchi per il remarketing:

1. Persone che hanno visitato una pagina sul tuo sito Web.
2. Persone che hanno guardato il tuo video o si sono iscritte al tuo canale su YouTube.

La creazione di elenchi per il remarketing delle persone che hanno visitato il tuo sito è un processo molto semplice, ma richiederà l’aggiunta di un codice al tuo sito. Ecco una guida passo passo su come farlo.

Elenchi per il remarketing di YouTube:

Dopo aver collegato il tuo account YouTube e Google AdWords, sarai in grado di creare elenchi per il remarketing per uno dei seguenti:
1. Persone che hanno guardato i tuoi video.
2. Persone che hanno visitato, abbonato o annullato l’iscrizione al tuo canale YouTube.
3. Persone che hanno apprezzato, non apprezzato, commentato o condiviso i tuoi video.
4. Persone che hanno visto il tuo video come un annuncio In-Stream.

Per creare un elenco per il remarketing di YouTube, accedi a:
Libreria condivisa > Remarketing video.

E seleziona  La guida definitiva alla pubblicità di successo su Youtube

Andiamo oltre i campi:

La guida definitiva alla pubblicità di successo su Youtube

Tipo di elenco – Scegli il tipo di elenco per il remarketing che desideri creare in base alle opzioni sopra elencate.

Seleziona canale – Scegli il canale e / o il video che utilizzerai per il tuo elenco per il remarketing.
Puoi scegliere un solo canale per elenco, ma puoi combinare gli elenchi nella visualizzazione di remarketing AdWords standard (al di fuori di AdWords per i video).

Lista nome – Assegna all’elenco un nome descrittivo.

Durata dell’iscrizione – Per quanto tempo gli utenti rimarranno attivi nell’elenco. Da un lato vuoi averli per un lungo periodo di tempo, dall’altro dovresti considerare che più tempo è passato da quando hanno visto i tuoi video più basse sono le probabilità che interagiscano con i tuoi annunci. Come regola generale, il periodo raccomandato è di circa 180 giorni.

Stato – Aperto o chiuso. È facile … ��

Dimensione iniziale dell’elenco – Puoi scegliere tra la scelta di includere gli utenti che hanno soddisfatto i tuoi criteri negli ultimi 30 giorni. Oppure crea un elenco da zero.
A meno che tu non abbia una chiara ragione per cui non includere i visitatori precedenti, vai avanti e includili. Ti farà risparmiare tempo e potresti essere in grado di avviare immediatamente la tua campagna di remarketing (anziché attendere che il tuo elenco raggiunga la soglia dei 100 utenti)

Best practice per l’utilizzo degli elenchi di remarketing di Youtube

Seguendo la stessa metodologia che ho presentato in precedenza in questo post, è necessario creare un gruppo target separato per ciascuno dei tipi di elenco che si desidera targetizzare.

I primi che ti consiglio di provare sono:

1. Hai visto qualsiasi video dal tuo canale
2. Visitato una pagina canale
3. Iscritto a una pagina canale
4. Ho visto alcuni video
5. Ho visto alcuni video come annunci

Tutti dovrebbero generare una portata decente e tutti indicano una sorta di interesse per ciò che hai da offrire.
In ogni gruppo target è meglio avere almeno due annunci (qualcuno menziona le pratiche AdWords?) Per testare e ottimizzare. Se hai un solo video, puoi testare diverse immagini di pollice o testo dell’annuncio diverso.

La combinazione di remarketing con altri metodi di targeting non è consigliata agli inserzionisti principianti. In teoria, puoi combinare il tuo elenco per il remarketing con uno dei metodi di targeting che YouTube ha da offrire (argomenti, interessi, parole chiave, ecc.).

Come accennato in precedenza, se il tuo gruppo target conterrà più metodi di targeting (remarketing e altri), il tuo annuncio verrà mostrato solo agli utenti che soddisfano i criteri.
Ecco perché ho detto “In teoria”. Nella maggior parte dei casi, si consiglia di utilizzare solo l’elenco per il remarketing nel proprio gruppo di annunci e di abilitare tutti i formati TrueView per rivolgersi a un pubblico molto più ampio.

Questo conclude la nostra ricerca magica insieme e ormai dovresti avere una campagna dal vivo e pronta per il rock.

Ricapitoliamo il nostro viaggio

  1. Puoi lasciarmi la mano adesso.
  2. Dovresti spendere almeno una parte del tuo marketing $ su YouTube. Provalo.
  3. I 4 tipi di annunci TrueView sono: In-Stream, In-Slate, In-Display, In-Search.
  4. Come collegare i tuoi account AdWords e YouTube.
  5. Revisione delle impostazioni della campagna.
  6. Come trovare il tuo pubblico di destinazione utilizzando parole chiave, argomenti, interessi, posizionamenti ed elenchi per il remarketing.
  7. Impostazione delle tue offerte.
  8. Introduzione alla struttura della campagna.
  9. Suggerimenti per l’ottimizzazione in corso
  10. Vantaggi del collegamento di account AdWords e YouTube.

Bene, questo è gente, speriamo di essere riuscito a rendere il lancio della tua prima campagna pubblicitaria su YouTube un’esperienza confortevole per i tuoi primi timer, e forse ho anche insegnato un paio di nuovi trucchi ai tuoi veterani là fuori.

Sentiti libero di condividere le tue opinioni con noi; Inoltre, se riscontri delle difficoltà, faccelo sapere. Saremo più che felici di aiutarti.

P.S.
Un ringraziamento speciale a Peter Tsykounov per il suo straordinario aiuto nella compilazione del contenuto di questo articolo.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me

About the author

Adblock
detector