Identifica e raggiungi il tuo pubblico con queste 4 strategie di segmentazione del mercato e-mail

L’email marketing è un potente strumento per fare vendite. L’89% degli esperti di marketing afferma che questo canale è il più importante per la generazione di piombo e il suo il ROI mediano è del 122%, ovvero 4 volte più alto di qualsiasi altro canale. Se non stai già utilizzando l’email marketing nelle tue strategie, è essenziale investire gli sforzi per ottimizzare il processo.


Nell’era dell’intelligenza artificiale e della pubblicità mirata, non è più sufficiente inviare lo stesso post all’intero elenco di email. Le campagne segmentate vengono utilizzate per suddividere i destinatari in categorie, in modo da poter inviare e-mail rilevanti per loro. Questo tipo di strategia comporta il 14,64% in più di aperture e il 100,95% in più di clic rispetto alle campagne non segmentate.  

La pianificazione di campagne di e-mail marketing segmentate richiede maggiore attenzione; devi decidere dove dividere il tuo elenco e come creare contenuti personalizzati. I modi più comuni per segmentare includono:

  • Posizione
  • demografia
  • psychographics
  • Rapporto con il marchio

Di seguito è una guida completa delle diverse tattiche di segmentazione e come decidere quale è la migliore per la tua attività.

1. Strategie per marchi globali

Se il tuo marchio si rivolge a pubblico multinazionale, allora hai più sfide di molte altre. La tua campagna e-mail deve fare appello a una varietà di diverse stagioni, fusi orari, culture e / o lingue. I sondaggi mostrano che il 40,5% dei destinatari preferisce vedere annunci che sono stati scelti come target per loro, quindi perderai gran parte del tuo mercato se non riuscirai a soddisfarli. Fortunatamente, è facile dividere l’elenco per posizione nella maggior parte dei grandi fornitori di servizi di posta elettronica (ESP).

Una volta selezionato, avrai un notevole ambito creativo per il contenuto segmentato stesso.

Email sfalsate

Sono stati condotti innumerevoli studi studiando il giorno e l’ora migliori per l’invio di e-mail. Attualmente, la maggior parte della ricerca indica Martedì alle 10 come momento ottimale, ma queste statistiche variano in base alla nicchia, allo scopo e allo stile del messaggio. Ciò che può essere confermato è quello indirizzare la tua e-mail all’arrivo quando il destinatario è più coinvolto è incredibilmente vantaggioso. In un caso, un grande magazzino ha visto un aumento dell’80% di tassi di apertura unici e una riduzione del 34% della frequenza di rimbalzo quando si utilizza un metodo di ottimizzazione del tempo di invio (STO).

Segmenta la tua campagna per inviare e-mail in momenti diversi a seconda delle località degli utenti. Se del caso, utilizza la lingua della regione a cui stai inviando. Indirizza diverse promozioni stagionali ai clienti con sede in diversi paesi del mondo.

Campagne di geolocalizzazione

Oltre a garantire che le tue e-mail vengano visualizzate quando i clienti sono più coinvolti, segmentare la tua campagna per posizione può anche aiutare a personalizzare ulteriormente le tue campagne di posta elettronica. Queste sono alcune idee:   

  • Negozio più vicino. Promozioni o avvisi regionali su dove i tuoi prodotti possono essere acquistati localmente aggiungono un tocco personale alle newsletter via e-mail. Inoltre, favoriscono le vendite fornendo informazioni di acquisto pertinenti per ciascun cliente.
  • Inviti a eventi locali. Se stai organizzando un tour o hai eventi regionali simultanei, puoi indirizzare gli inviti verso località specifiche. Non solo aumenterà le possibilità di partecipazione, ma impedirà anche ad altri clienti di ricevere e-mail banali che potrebbero contrassegnare come spam.
  • Suggerimenti di prodotti personalizzati. Luoghi diversi sperimentano climi diversi. Come marketer, devi essere consapevole di come questi influenzano la cultura. Ad esempio, un marchio di abbigliamento non trarrebbe beneficio dall’invio di una promozione della gamma di cappotti invernali ai clienti che vivono in California.

Connettiti al tuo ESP per istruzioni su come creare campagne segmentate in base alla posizione sulla loro piattaforma se non sei sicuro su come raggiungere uno dei precedenti!

2. Segmentazione demografica semplice

Demografico è un termine che compare continuamente nel marketing. Viene utilizzato per raggruppare il mercato utilizzando fattori identificativi fondamentali come:

  • Età
  • Genere
  • Posizione
  • Occupazione

Identifica e raggiungi il tuo pubblico con queste 4 strategie di segmentazione del mercato e-mail

Nel popolare client ESP Mailchimp, i dati demografici rientrano nella sezione del campo di unione delle opzioni di segmentazione. La piattaforma ha recentemente pubblicato statistiche che mostrano che queste campagne hanno ricevuto il 14,06% di aperture in più rispetto alle campagne non segmentate e il 9,15% di clic in più. È interessante notare che il tasso di rimbalzo ha finito per essere più elevato, il che suggerisce che la sola segmentazione demografica potrebbe non essere sufficiente per attirare i destinatari durante l’intero processo di conversione.

Tuttavia, questa tattica fornisce una base eccellente per le campagne di email marketing che altrimenti sarebbero troppo generiche o irrilevanti per funzionare bene.

Per esempio:

  • Se sei un marchio di abbigliamento, accessorio o regalo, segmentare la tua campagna in modo che destinatari di genere diversi ricevano suggerimenti di prodotti diversi aumenterà la probabilità di vendite. Tuttavia, vale la pena notare che alcuni segmenti di pubblico si stanno allontanando dai prodotti e dal marketing di genere, quindi potrebbero preferire un approccio unisex alla tua campagna.
  • Per le campagne di marketing B2B, è essenziale riconoscere l’occupazione e le posizioni lavorative dei tuoi clienti. Non ha senso inviare un’email sul nuovo software di marketing al CFO di un’azienda.
  • Per le aziende di e-commerce, la segmentazione per età può aiutare a guidare le vendite. I prodotti che eccitano quelli nella fascia di età 18-25 anni non sono generalmente gli stessi acquistati da persone di età superiore ai 60 anni. Anche qualcosa di semplice come cambiare gli articoli mostrati nell’e-mail mirerà meglio alla tua pubblicità.

Come accennato in precedenza, spesso è necessario più della semplice segmentazione demografica. La generalità di queste categorie non tiene conto dei fattori dello stile di vita, quindi aiuta ad avere dati più approfonditi sui tuoi clienti.

3. Segmentazione psicografica complessa

psychographics guarda gli elementi più dettagliati della vita di una persona, tra cui values, atteggiamenti, interessi, opinioni, tratti della personalità e stile di vita. Questi fattori consentono una segmentazione molto più dettagliata. La creazione di profili per i tuoi clienti consente un’ulteriore personalizzazione del contenuto che li invii.

Importanza degli interessi

Devi solo dare un’occhiata ai numeri per vedere il vero vantaggio di abbracciare la segmentazione psicografica. Mentre la percentuale di persone che aprono l’email non è più elevata rispetto a quando suddivisa per dati demografici – con il 9,92% in più rispetto alle campagne non segmentate – la differenza evidente è nel coinvolgimento.

La percentuale di clic è drasticamente superiore del 74,53% rispetto alle campagne non segmentate, che supera di gran lunga l’aumento del 9,15% delle campagne demografiche.

Ciò che forse è più impressionante è la frequenza di rimbalzo, che diminuisce del 17,61%. Dato che questa cifra aumenta effettivamente quando suddivisa per fascia demografica, evidenzia l’importanza di prendere di mira i fattori dello stile di vita, piuttosto che i gruppi sociali generali.

Sfortunatamente, l’unica sfida della segmentazione psicografica è che chiedere troppe informazioni su un foglio di iscrizione può scoraggiare i potenziali clienti. Non vogliono condividere così tanti dati con un’azienda con cui non hanno familiarità, oppure richiedono troppo tempo. Una soluzione è inviare un quiz o un sondaggio divertente alla tua lista e-mail esistente per scoprire maggiori dettagli al riguardo.

Come creare un sondaggio

Numerose piattaforme offrono il potere di creare quiz divertenti e interattivi, che piaceranno ai tuoi clienti.

  • Plug-in WordPress. Se stai utilizzando un sito WordPress, esistono molte opzioni di plug-in. Quiz and Survey Master ti consente di creare sondaggi dinamici che possono essere integrati automaticamente con MailChimp.
  • Moduli Google. Google fornisce risorse agli utenti per creare quiz. L’app Web Forms è facile da usare e registra tutte le risposte in un comodo foglio di calcolo.
  • Survey Monkey. Fondato nel 1999, questo sito web è un veterano del sondaggio. Survey Monkey offre numerose funzionalità, inclusa l’opzione di un aggiornamento a pagamento. Il 99% delle aziende di Fortune 500 utilizza questo metodo per raccogliere dati.  
  • SurveyGizmo. Come un’altra piattaforma di sondaggi d’élite, SurveyGizmo offre una vasta gamma di piani di prezzi e un elenco di funzionalità ancora più ampio, tra cui risposte ai saggi, una griglia di valutazione a stelle e input audio / video.
  • MailChimp Moduli di iscrizione. Se vuoi mantenerlo semplice e porre solo alcune domande, puoi aggiungerle al modulo di iscrizione. MailChimp ti consente di personalizzare il modulo dell’elenco e-mail per includere caselle di controllo, pulsanti di opzione o menu a discesa che specificano interessi e preferenze.

Esempi di campagne

Mentre la creazione di un sondaggio è un eccellente primo passo, devi anche essere tattico sul contenuto che includi. Non ha senso chiedere il loro animale preferito se possiedi un sito web di trucco, per esempio. Considera il modo migliore per frammentare la tua azienda in diverse nicchie.

  • Se sei un rivenditore di attrezzature per attività all’aria aperta o di avventura, puoi segmentare le tue campagne in base all’attività preferita dei tuoi clienti. Alcuni potrebbero preferire l’escursionismo, il campeggio o l’arrampicata, ecc.
  • I rivenditori di libri possono consigliare autori in base ai generi preferiti del loro pubblico. Questa è una tattica che Amazon e Goodreads già utilizzano.
  • Per coloro che vendono alimenti o prodotti, è possibile fornire opzioni diverse a quelle con esigenze dietetiche diverse.

4. Strategie basate sulla navigazione & Abitudini di acquisto

L’ultima opzione per segmentare la tua campagna è guardare gli elementi comportamentali. Sebbene sia fantastico conoscere la demografia e la psicografia dei tuoi clienti, può essere inutile se non riesci a capitalizzare sulle loro abitudini di spesa. Ogni persona presenta comportamenti unici quando si tratta di navigare, acquistare e interagire con campagne di marketing. Fortunatamente, è semplice tenere traccia di questi processi e creare suddivisioni della posta elettronica dai dati in tempo reale sui tuoi clienti.

Email Engagement

Segmentando in base a metriche quali percentuale di apertura e percentuale di clic, puoi indirizzare le tue e-mail a coloro che sono più coinvolti. Al contrario, potresti voler impegnarti di più per catturare l’interesse di coloro che non hanno ancora sviluppato la fedeltà al marchio. È meglio guardare questo elemento in quattro categorie.

  • Clienti inattivi che non aprono nemmeno le tue email. La sfida qui è quella di creare titoli e anteprime più scattanti per attirarli nel fare clic.
  • Coloro che aprono le tue e-mail ma non fanno mai clic. In questo caso, è il contenuto della tua email che deve essere riprogettato.
  • Persone che sono molto coinvolte ma non effettuano acquisti. Considera le possibili ragioni per questo: i prezzi sono troppo costosi? Stai suggerendo gli articoli sbagliati?
  • Clienti esistenti che hanno già acquistato qualcosa. Per queste persone, concentrati sul riconoscere e offrire ricompense per la loro lealtà.

Staffe di spesa

Non solo il reddito influisce profondamente sui tipi di prodotti acquistati dalle persone, ma ha anche un impatto sul modo in cui visualizzano la pubblicità. Mentre il 36% di coloro che guadagnano meno di $ 35.000 eviterà le aziende con troppa pubblicità, questo aumenta al 46% per coloro che guadagnano oltre $ 100.000. Allo stesso modo, il 29% delle persone in quest’ultima fascia afferma che pagherebbe per vedere meno pubblicità, mentre solo l’11% delle persone con reddito più basso è d’accordo. Queste cifre mostrano il vantaggio della segmentazione per reddito. Una campagna di questo tipo dovrebbe includere:

  • Suggerimenti sul prodotto in base al prezzo
  • Frequenza ridotta per chi ha un budget più elevato

Acquisti precedenti

Conoscere i prodotti che i clienti hanno precedentemente acquistato è infinitamente utile durante la segmentazione delle campagne. Non solo ti dà un’idea del tipo di articoli che possono scegliere, ma fornisce anche informazioni sulle loro abitudini di spesa. Ad esempio, se acquistano un grosso carrello verso il giorno di paga, ma nient’altro per la fine del mese, saprai che è meglio prenderli di mira appena prima che ottengano il loro stipendio. Altri, d’altra parte, possono fare piccoli acquisti durante il mese.

Esistono diversi componenti aggiuntivi che possono tenere traccia degli acquisti dei clienti per te:

  • Statistiche di Google. Puoi impostare le conversioni traccia e manterrà un registro degli acquisti.
  • Plug-in e-commerce. Puoi collegare il tuo negozio a MailChimp per gli aggiornamenti automatici dell’attività dei clienti.
  • ClickTale. Puoi avere una visione approfondita dell’attività dei visitatori sul tuo sito.
  • Salesforce. Puoi integrarlo con MailChimp ed è facile da usare.

Ottimizza le tue campagne e-mail con la segmentazione

Identifica e raggiungi il tuo pubblico con queste 4 strategie di segmentazione del mercato e-mail

L’e-mail è uno dei più potenti strumenti di marketing a tua disposizione. Se non hai già utilizzato il suo potere, il momento di iniziare è adesso! Utilizzando queste strategie di segmentazione della posta elettronica, è facile indirizzare i tuoi clienti con contenuti pertinenti e personalizzati solo per loro. Devi solo guardare le statistiche generali per vedere i vantaggi dell’utilizzo di questo metodo. Inoltre, esistono così tante fantastiche app che lo rendono più semplice che mai!

Usa questa guida per considerare chi sono i tuoi clienti e scoprire quale forma di segmentazione ti trarrebbe maggiori benefici!

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me

About the author

Adblock
detector