Dimentica Instagram! Carica le tue foto ovunque con jAlbum

jAlbum è un potente software per album web che ti consente di creare album fotografici online dall’aspetto professionale per qualsiasi sito web e personalizzarli nei minimi dettagli. In questa intervista, il fondatore svedese David Ekholm, David Ekholm, rivela l’idea alla base di questo software originariamente gratuito, come sono quasi falliti e come l’azienda è finalmente riuscita a metterlo insieme, con l’aiuto dei loro fedeli utenti.


Descrivi la storia dietro jAlbum e la sua evoluzione finora.

jAlbum è iniziato con le mie esigenze personali, nel 2002, mentre lavoravo per un’altra società IT. Era in un’epoca in cui si potevano vedere fotocamere digitali ma nessun social media. Ho comprato la mia prima fotocamera digitale e sono andata in gita sugli sci con 12 amici. Ho fatto molte foto e ho promesso ai miei amici che avrei masterizzato un CD e spedito loro.
Volevo che le persone fossero in grado di stampare le proprie immagini, quindi stavo pensando, perché non le carico sul mio sito Web in modo che tutti possano scaricare tutto ciò di cui hanno bisogno.

Anche se sono uno sviluppatore, non stavo pensando di scrivere il codice da solo, quindi ho scaricato un sacco di software “gratuito” ma nessuno di loro era abbastanza flessibile da adeguare le cose a mio piacimento.

Quindi, per utilizzare effettivamente questi titoli software, è stato necessario pagarli. È stato un furbo marketing! Mi sono sentito infastidito e ho deciso di creare uno strumento più facile da usare che sarebbe anche gratuito. La prima versione era funzionale ma mancava in termini di design grafico. Non essendo un graphic designer, ho quindi fatto la mossa intelligente per consentire ai grafici di contribuire con quella parte tramite moduli plug-in che chiamiamo “skin”. Ho offerto questo software gratuito online e persone in tutto il mondo hanno iniziato a contribuire ad esso, nello spirito dell’open source.

All’epoca lavoravo per un’altra società nel settore dei giochi e, come bonus, mi era permesso di eseguire il mio software attraverso la loro rete. Alla fine, l’amministratore tecnico mi venne in mente e disse che stava svuotando la loro rete. A quanto pare, un sito Web giapponese aveva pubblicato il mio software e generato tonnellate di download di conseguenza, quindi ho dovuto spostare il mio software sul cloud. Ho trascorso altri tre anni a lavorare per quella società fino a quando mi sono reso conto che la mia firma “Galleria realizzata da jAlbum” stava ottenendo un’enorme quantità di collegamenti in entrata, quindi ho usato quel potere per vendere annunci, lasciare il mio lavoro e lavorarci su da solo per un l’intero anno.

Quando ho iniziato a cercare di espandermi, ho raccontato la mia storia ai media svedesi. A quel tempo il mio sito aveva un enorme 13,8 milioni di collegamenti in entrata da tutto il mondo. jAlbum è stato raccolto da alcune riviste e sono stato selezionato come uno degli imprenditori più in voga dell’anno.

Quindi, un venture capitalist mi aveva contattato con l’idea di creare un social network simile a Facebook ma più centrato sull’immagine, e volevano utilizzare il mio software come base, quindi ho lasciato che investissero nella mia azienda. Eravamo al massimo 10 persone ed è stata una cosa enorme per me, ma dopo alcuni anni ci siamo resi conto che le persone tendono a radunarsi dove vanno gli altri. Quello era un meccanismo di rafforzamento e una battaglia che semplicemente non potevamo combattere, quindi il nostro focus oggi è come è iniziato: gallerie web fantastiche per qualsiasi sito web.

Oggi abbiamo circa 1 milione di utenti registrati. Dal punto di vista aziendale, non ha funzionato per noi con l’ambizione dei social network. Ironia della sorte, mi è stata data la condanna a morte per bancarotta e avevo già rinunciato alla carica di amministratore delegato per un’altra persona che avevano assunto, ma ho detto, lasciami guidare la società e la salverò, quindi mi hanno lasciato fare anche se non credevano che avrei avuto successo.

Siamo passati dal software libero e dal modello di business freemium a un semplice modello di licenza e abbonamento, che è stato in qualche modo deludente (un sacco di utenti è divertente) ma ciò ha salvato l’azienda. Siamo stati fortunati ad avere utenti molto coinvolti dai tempi del freeware, persone che si aiutano ancora a vicenda nei forum di supporto e creano nuovi temi che chiunque può usare. Hanno una dedizione che di solito non ricevi dai dipendenti, figuriamoci dagli utenti. Ci amano ancora e la loro dedizione non ha eguali.

Cosa c’è di unico in jAlbum?

In questi giorni, stiamo competendo con giganti come Google, Facebook, Instagram e Snapchat, nonché con piattaforme per fotografi professionisti come Smugmug, che si rivolgono a fotografi professionisti che vogliono avere un sito portfolio. È un mercato difficile perché molti dei concorrenti offrono i loro servizi gratuitamente e noi li addebitiamo.

La nostra unicità è che non siamo legati a una particolare piattaforma cloud. Puoi creare la tua galleria personale e la ragione per cui considero questo un vantaggio è che quando interagisci con il cloud, stai cedendo molta della tua integrità digitale a quel fornitore di servizi. Mapperanno la tua vita digitale e potranno vendere dati su di te a chiunque. Alla fine, mentre trascorri del tempo con Facebook o qualsiasi altro fornitore di servizi cloud, metti tutte le tue attività lì, finisci per rivelare la tua integrità e il passaggio a un’altra piattaforma diventa più duro, quindi c’è un grande effetto di blocco.

Qualche tempo fa è stato rivelato che Instagram stava vendendo le immagini delle persone. Facebook e altri social network proteggono le tue immagini mentre le carichi e, naturalmente, quando è stato rivelato, hanno detto che era stato scritto a pagina 40 del loro accordo legale, ma nessuno le legge in modo che possa essere abusato. Nel nostro caso, quando usi jalbum puoi caricare sul nostro server o sul tuo, quindi anche se dovessimo fallire, la tua galleria continua a funzionare. Penso che sia un aspetto molto importante da tenere a mente. Quindi, anche se non stiamo andando alle stelle, sta funzionando e riceviamo una conferma quotidiana dai nostri utenti che amano ciò che stiamo facendo.

Trustpilot è un servizio di valutazione che verifica le recensioni degli utenti e si assicura che non vengano manipolate. Oggi godiamo di un punteggio di circa 4,7 su 5 punti, che è estremamente alto. Questo è ciò che mi fa andare avanti.

Ecco un assaggio di come appare la dashboard di jAlbum:

Cruscotto jAlbum

Cosa puoi dirci della tua opzione di monetizzazione per i fotografi?

Se ti piace vendere immagini o cose che sono nei tuoi maghi, puoi creare il tuo negozio online con jAlbum senza vincoli, questo è il nostro punto di forza unico. Tutto quello che devi fare è creare un normale negozio basato su PayPal, caricare la galleria su qualsiasi sito Web, impostare i prezzi e iniziare a vendere. I clienti non devono necessariamente essere utenti PayPal, possono effettuare un acquisto con qualsiasi carta di credito.

Come ho già detto, puoi eseguire la galleria su qualsiasi server. I diversi plug-in, che chiamiamo skin, portano non solo l’aspetto grafico ma anche funzionalità uniche. I concorrenti offrono una certa varietà, ma la portiamo oltre. La regolazione della funzionalità del carrello è solo una delle tante funzionalità che offriamo.

Abbiamo anche una funzione blog di viaggio in cui è possibile aggiungere pin e immagini a una mappa di Google utilizzando la ricerca GPS; presentazione a schermo intero con musica di sottofondo ed effetti di transizione; e immagini panoramiche a 360 gradi che puoi spostare in tutti gli angeli.
Il nostro elenco di funzioni è probabilmente più lungo di quello di Photoshop, ma cerchiamo di non sopraffare i nostri utenti e mantenere un livello di semplicità, in modo da poter decidere quanto in profondità vuoi andare e puoi anche costruire il tuo codice.

Dashboard dell'editor della galleria web jAlbum

Come vedi il futuro dei media digitali?

La grande tendenza è che sempre più servizi sono offerti nel cloud, ma questo significa che il download è morto? Io non la penso così. I downloadabili offrono un livello di integrità e flessibilità che di solito non si ottiene dai servizi cloud, quindi l’immenso successo dell’App Store e di Google Play di Apple, ad esempio. Più download che mai, ma app mobili questa volta. Questo significa che le app ordinarie sono morte? Neanche io la penso così. Faremo sempre più cose tramite i nostri dispositivi mobili di sicuro, ma per il lavoro creativo, uno schermo più grande e una tastiera sono ancora preferiti dalla maggior parte delle persone.

Sul download rispetto al cloud, c’è anche l’aspetto dell’integrità da ricordare. Quando le aziende diventano grandi, tendono ad andare male, abusano del potere e smettono di ascoltare gli utenti. O imparano dagli errori o falliscono. I servizi cloud raccolgono tutte le uova in un paniere e non è mai una buona idea. Guarda lo scandalo di Cambridge, ad esempio, quando Facebook è stato accusato di fornire informazioni che le persone potevano manipolare per le elezioni.

Mentre le persone stanno imparando dai rischi di mettere tutte le loro uova in un paniere, penso che ci sarà sempre uno scontro di tendenze che si spostano verso i servizi cloud.

Nel 2001, AltaVista era il motore di ricerca numero 1, ma alla fine hai iniziato a dubitare della loro integrità. Poi è arrivato Google e tutti si sono rivolti a loro. La lealtà non è elevata e questo è positivo perché ti consente di fare una scelta in base alla qualità.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me

About the author

Adblock
detector